Italy

Le Montagne Rocciose del nord-ovest: vacanza d’avventura e natura nella REAL AMERICA !

Idaho, Montana, South Dakota e Wyoming é la Real America con oltre un milione di chilometri quadrati, meno di tre persone per chilometro quadrato e tre fusi orari; molto da fare e vedere in una regione così vasta ! Paesaggi incontaminati, selvaggi, aperti. Natura con boschi e foreste di pini; Parchi Nazionali, grandi fiumi e laghi ricchi di trote. Cascate, fonti termali d’acqua calda, praterie, canyon e montagne, strade scenografiche e molteplici campi da golf.

In questa terra dalla bellezza antica e naturale potrete ripercorrere gli storici tracciati delle carovane dei pionieri, spostare mandrie di bestiame come autentici cowboy nelle praterie e nei canyon di montagna, oppure soggiornare in uno dei numerosi ranch. Altrimenti lasciarvi sorprendere da mandrie di mustang allo stato brado…

Questa è la terra del Passaggio a Nord Ovest scoperto da Lewis e da Clark, su richiesta di Jefferson, tra il 1803 ed il 1806.

La regione offre molti rodei e raduni dei nativi americani - i Powwow estivi -, che raccolgono la testimonianza vivente di sedici tribù native Sioux. Si possono scoprire ben undici Riserve Indiane.

Uno tra i più significativi Parchi Nazionali si trova in questa regione. Il primo parco americano  Yellowstone National Park, vasto quanto la regione Lombardia, s’estende su tre stati (WY,ID e MT) ed è tipico per i suoi fenomeni geotermici incomparabili – tra cui il famoso geyser “Old Faithful” - e la presenza di una fauna ricchissima con bisonti e lupi. Aperto tutto l‘anno, d’inverno offre la magia di spazi silenziosi ed innevati, da scoprire anche in motoslitta o a bordo del gatto delle nevi, avvistando la fauna selvatica e soggiornando in uno dei Xanterra Parks & Resorts aperti in stagione.

Nel Wyoming il Grand Teton National Park nella Valle di Jackson, si trova ad una altitudine di circa 2.000 metri; tra le sue diverse attrattive il National Elk Refuge, un'area di 10.000 ettari nata nel lontano 1912 per proteggere i cervi durante il periodo invernale; a dicembre viene aperta alle slitte trainate da cavalli. La Valle di Jacskon in inverno è una meta per sport invernali d’ogni genere, tra le più gettonate d’America. Il Wyoming ospita anche il primo Monumento Nazionale d’America:  Devils Tower, un monolite che ispirò Steven Spielberg nel suo film “Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo”, affascinante per il suo magnetismo che attira impavidi scalatori per il free climbing. Poi la vastità e spettacolarità della catena montuosa delle Big Horn Mountains e della Bighorn National Forest, un paradiso di attività ricreative per pesca, campeggio, mountain bike, fotografia, avvistamento della fauna selvatica, sci, gite in slitta coi cani, motoslitta, in un territorio che s’estende dal nord al sud dello stato, in tutto il versante centrale. A Cheyenne, la capitale, si svolge ogni estate il Cheyenne Frontier Days  il rodeo all’aperto più grande del mondo che dura dieci giorni con spettacoli serali. Che dire poi di Cody che deve il suo nome al noto colonnello Cody, alias Buffalo Bill ? Il Buffalo Bill Center of the Westpreserva la tradizione ed é il museo più antico e più completo del West americano, lo Smithsonian del West con 34.977 manufatti, 20.000 libri e 260.000 foto d’archivio, costituito da cinque esposizioni e da una biblioteca. Se amate gli antichi fortini del West, il Wyoming ne annovera molteplici storici e di grande fascino: Fort Laramie, Fort Bridger, Fort Kearny, Fort Caspar ed almeno un’altra decina di gran rispetto. Il West pulsa di vita durante i diversi raduni – RenderzVous - dei Mountainman, i leggendari trapper, cacciatori di pellicce: Pinedale ne conserva ricca testimonianza. Il Wyoming è veramente lo stato dei cowboy!

L’immenso e terso cielo del Montana fa da sfondo a panorami di incredibili dimensioni, cime frastagliate, rilassanti pianure e spazi estesi creando paesaggi indimenticabili per questo stato, il quarto per grandezza negli USA. Ammirate tra i tanti animali allo stato brado, le mountain goats (capre di montagna) lungo la strada “Going-to-the-Sun” nel Glacier National Park, luogo sacro ai Black Feet Sioux. E’ uno dei Parchi Nazionali più selvaggi del Nord-America e vanta almeno 4.669 chilometri quadrati di bellezze naturali alpine ed oltre 700 sentieri: indiscusso paradiso per chi ama l’hiking, la natura selvaggia e la solitudine. Deve il suo nome agli enormi ghiacciai dell’era glaciale che costellano il suo profilo roccioso, profondi oltre un chilometro, tra i picchi più alti. L’Empire Builder delle ferrovie americane in una rotta che da Chicago giunge a Seattle o Portland, offre due fermate al Parco Nazionale, le stazioni di East Glacier e West Glacier. Più a sud, Little Big Horn National Monument è il luogo storico dell’ultima battaglia di Custer. Il Montana fu terra di dinosauri durante il Cretaceo e il Giurassico: numerosi musei, parchi tematici e campi di scavi paleontologici sono disseminati in tutto lo stato, offrendo un itinerario di tredici tappe, Il Dinosaur Trail. Un viaggio in moto sulle strade poco trafficate, contornato da panoramiche mozzafiato, a perdita d’occhio, a ridosso dello Spartiacque Occidentale confinante con le vaste praterie è certamente emozionante. Dieci solo le strade Top per i centauri  in quest’immenso stato che ospita ben sette riserve indiane. Nel Montana ci sono fiumi incredibili per la pesca a mosca – ricordate il film “Il Fiume Scorre in Mezzo” di Robert Redford ? ed ancora uomini che sussurrano ai cavalli, come nel film – sempre di Refdord – “L’uomo che sussurrava ai cavalli”. In cerca dell’epopea del West ? Recatevi a Virginia City e Nevada City – quest’ultima adottata nel film “Il Piccolo Grande Uomo”: qui respirate decisamente l’autenticità con saloon e diligenze! Non dimenticherete mai i grandi cieli del Montana!

L’Idaho - secondo solo all’Alaska per gli scenari selvaggi di incontrastato dominio e quasi 5.000 chilometri di corsi d’acqua dolce, che nessun altro stato USA può vantare - attira per spettacolarità ed imponenza della natura selvaggia. L’Hells Canyon - più profondo del Grand Canyon -, le Cascate Shoshone - più alte delle cascate del Niagara - e le Dune di Sabbia di Bruneau - più grandi delle dune della Death Valley – sono solo alcune delle attrattive di madre natura. Spettacolare ed unico  Creaters of the Moon National Monument situato nello Snake River Plain: una vera e propria corrente di lava vulcanica iniziata 15.000 anni fa e terminata 2.000 anni fa, straordinario fenomeno di vulcanismo basaltico senza uguali al mondo. Ma il fiore all’occhiello dell’Idaho sono i suoi fiumi: tra i tanti, per gli amanti di rifer rafting – anche il mitico River of No Return, ovvero il Salmon River. Numerose e ridenti le località invernali, quali Sun Valley, Coeur D’Alene e Tamarack cono richiamo ideale per chi ama l’avventura sulla neve. Sun Valley, eletta dai lettori di Ski Magazine miglior resort di tutti gli Stati Uniti, creata nel 1936 - con la seggiovia più antica delle Montagne Rocciose - diventò rapidamente la località sciistica più in voga di tutti gli Stati Uniti, frequentata dai personaggi del jet set internazionale e nota in tutto il mondo. Uno dei primi visitatori illustri fu Ernest Hemingway, che qui scrisse il suo romanzo "Per chi suona la campana"; il grande scrittore è sepolto a Ketchum, dove morì nel 1961. Boise, la capitale situata a sud-ovest dello Stato, è decisamente una sorpresa: circondata dalle pendici delle Montagne Rocciose, conserva il quartiere storico di Basque Block, che ospita la più grande comunità basca del Nord America. La città offre rapido accesso alle piste di sci di Bogus Basin, al fiume Boise River per la pesca, il rafting ed il nuoto, ed al famoso World Center for Birds of Prey, che annovera specie di rapaci a rischio, tra le quali il Falco Pellegrino. L’Idaho conserva diverse gemme della cultura del west: tra queste lo splendido Nez Perce National Historical Park, che offre una prospettiva unica dell’Ovest americano, commemorando il contributo dei Nasi Forati nel difendere e proteggere i siti, la storia ed i manufatti associati alla loro storia e cultura. Lo sapevate che il cavallo di razza Appaloosa fa parte proprio di questa specifica cultura, e che l’Idaho l’ha designato quale cavallo ufficiale dello stato nel 1975 ?

Nel South Dakota due grandi sculture granitiche concorrono nel record delle più grandi al mondo: i volti di quattro presidenti americani, Washington, Jefferson, Lincoln e Roosevelt alti 18 metri, sono scolpiti sul Mount Rushmore National Memorial e si ergono a simbolo universalmente riconosciuto della democrazia americana. A soli 27 chilometri sta prendendo forma la più grande scultura tuttotondo scolpita in una montagna: Crazy Horse Memorial, dedicato al capo Sioux Cavallo Pazzo. A poca distanza le formazioni frastagliate del Badlands National Park si ergono a picco sul territorio circostante, mentre il Custer State Park con la sua mandria di bisonti più grande al mondo - circa 1.500 esemplari - vi richiama alle più belle scene del film Balla coi Lupi, girato proprio da Kevin Corner nelle Black Hills, le Colline Nere sacre ai Lakota e Dakota. Le Black Hills infatti - oltre che per il più grande raduno annuale di Harley Davidson di tutti gli Stati Uniti, che si tiene a Sturgis ogni anno ad Agosto - sono famose per uno degli sport più emozionanti che si possano fare in inverno, la motoslitta: 800 chilometri di piste tracciate permettono di percorrere in lungo e in largo la regione, fermandosi a dormire nei lodge e nei resort sparsi su tutto il territorio. Chi cerca ancora il leggendario West ed i suoi fuorilegge, ne trova ampie tracce a Deadwood, che conserva lo spirito e le spoglie di Calamity Jane e Wild Bill Hickock. Il punto d’approdo per questa zona rimane la bella cittadina di Rapid City, che vanta il maggior numero di statue di bronzo, sparse nel downtown cittadino e dedicate ai Presidenti americani. Ma l’est dello stato con Mitchell – ed il suo Corn Palace composto da migliaia di chicchi di grano – Sioux Falls il cui fascino si concentra intorno alle sue cascate del Big Sioux River, ed è la tipica città delle praterie dei Great Plains e, la Piccola Casa nella Prateria a De Smet, dai famosi cinque romanzi di Laura Ingalls Wilder, giovane pioniera. Da non perdere: Mobridge, nel nord dello stato, per rendere omaggio allo spirito di Toro Seduto che qui riposa. Lo sapevate che il grande Missuori River, il più lungo fiume del Nord America, taglia verticalmente a metà lo stato e forma ben quattro laghi adatti alla pesca ed agli sport d’acqua: Lake Oahe, Lake Sharpe, Lake Francis Case e Lewis and Clark Lake, grazie all’ingegneria delle dighe.

Welcome to the Real America!

Le Città PORTA D’ACCESSO alla Real America

CHICAGO, Illinois
Chicago è la terza città degli Stati Uniti. La grande magia di Chicago sta nel suo mix unico: strade cittadine sofisticate ma al tempo stesso  friendly e animate, adiacenti allo scintillante Lago Michigan. Ed ancora, l’incredibile gamma di cose da fare durante tutto l’arco dell’anno con le numerose attività gratuite, rendono Chicago la destinazione ideale per ogni tipo di vacanza!

Molteplici sono le sue attrattive, ma alcune assolutamente da non perdere:

  • Ammirate le splendide vedute della città dallo Skydeck Chicago dalla Willis Tower (in passato Sears Tower) oppure dal John Hancock Observatory.
  • Passeggiate tra incredibili espressioni artistiche, una fontana monumentale, e i  giardini nei maestosi  Millennium e Grant Parks.
  • Lasciatevi coinvolgere dall’entusiasmo durante una partita di hockey dei  Blackhawks, di basket dei Bulls, di baseball dei Cubs e White Sox, di football con i Bears e di calcio con i Fire.
  • Fate un giro sulla ruota panoramica e poi mangiate un boccone, fate compere e godetevi una vista incredibile dal Navy Pier.
  • Fate un tour su un’imbarcazione oppure un walking tour con la Chicago Architecture Foundation.
  • All’ombra dei grattacieli, ammirate alcuni degli animali più grandi in natura al Lincoln Park Zoo.

Chicago ospita sette ristoranti classificati AAA Five-Diamond, il numero più alto di qualsiasi altra città negli USA. La città è anche famosa per la sua deep-dish pizza e per gli hot-dogs Chicago-style. Anche gli amanti della carne non rimarranno delusi da Chicago con le sue numerose  steakhouses e ristoranti specializzati in piatti a base di maiale. Ed infine, Chicago ospita numerosi chef di grande fama, solo per citarne alcuni: Grant Achatz, Rick Bayless, Stephanie Izard, Paul Kahan, Art Smith.

Svago? Dallo Shedd Aquarium con oltre 22,000 creature acquatiche tra squali, beluga, delfini, lontre marine ed altri ancora, al The Field Museum per i dinosauri, con Sue – il più grande e completo Tirannosauro Rex mai scoperto – risalente a 67 milioni di anni fa, ed infine le meraviglie dell’universo all’Adler Planetarium & Astronomy Museum.

Records Museali ? Dal Museum of Science and Industry, il più grande museo dedicato alla scienza dell’emisfero occidentale all’Art Institute of Chicago, il secondo museo d’arte più grande degli Stati Uniti, con pezzi d’arte del XX e XXI secolo. Altrimenti il DuSable Museum of African American History, la prima e più antica istituzione nel suo genere degli USA,  dedicata alla raccolta, conservazione, interpretazione e diffusione della storia e della cultura degli Afro-Americani.

Concedetevi un indimenticabile balletto al Joffrey Ballet oppure lasciateVi coinvolgere dal ritmo con il Million Dollar Quartet con la registrazione del 1956, che riunì leggendarie icone del Rock N' Roll come Johnny Cash, Jerry Lee Lewis, Carl Perkins ed Elvis Presley. Ma per lo spettacolo e la arti c’è molto di più a Chicago… Chicago nel panorama musicale americano è stato e continua ad essere un centro nevralgico del  Jazz e del Blues. Proprio il Blues, caratteristica intrinseca dei musicisti neri del Delta del Mississippi ad essere importato in questa grande metropoli industriale creando, col passare degli anni, un vero e proprio Chicago-Style. Così come per la musica, anche l’architettura ha regalato a Chicago un movimento od una vera e propria scuola che si è formata tra la fine dell'’800 e l'inizio del ‘900. L’uso di strutture in acciaio,  larghe aree finestrate e ripetitive e un uso limitato della decorazione esterna, oltre alla famosa "Chicago window". I grattacieli neoclassici di Chicago portano il segno distinto di  Ludwig Mies van der Rohe, così come alcune uniche dimore ed edifici di Frank Lloyd Wright con il suo stile delle Prairie House Style. Perdetevi quindi nell’ammirare Sears Tower ed il First National Bank Building. Godete la vista dalle terrazze del  Board of Trade Building, Tribune Tower, Prudential Building e Marina City per un panorama dell'intera città e del lago Michigan. Oppure recatevi al quartiere di Prairie Avenue con alcuni dei palazzi antichi più eleganti,autentici capolavori del 19° secolo, altrimenti al distretto di Oak Park, a Ovest del raccordo di Chicago, sobborgo dove è cresciuto Hemingway e dove F. L. Wright ha abitato e lavorato. Qui si trova la più grande collezione delle sue opere e la Casa-Studio di Wright del 1889! Infine: abbracciate l’arte con le "sculture all'aperto", di alcuni più grandi artisti come Holdenburg, Calder, Picasso e Mirò.

DENVER, Colorado
La Capitale del Colorado è situata ad un’altitudine di esattamente un miglio sul livello del mare. Denver è una delle poche città che non sono sorte storicamente a causa di una ferrovia, di un percorso navigabile o della presenza di una risorsa idrica. Sorse semplicemente perché alcune vene d’oro furono trovate nel 1858. Non è forse un caso che la cupola del suo State Capitol sia letteralmente coperta di foglie d’oro 24 carati! E proprio in quest’edificio, grazie ad un colpo di fortuna davvero straordinario, il tredicesimo gradino sul lato occidentale si trova a 1.609 mt. sopra il livello del mare, esattamente un miglio! Ecco quindi spiegato il nomignolo di Mile High City (città ad un miglio di altezza).

Denver ha un clima estremamente secco, e siccome a questa altezza il vapore acqueo nell'aria è ridotto, il cielo è davvero più azzurro in Colorado, ma si è anche protetti dai raggi del sole il 25% in meno: la crema solare è quindi obbligatoria! La più grande sorpresa per chi visita Denver è proprio il clima, poiché le sue condizioni aride determinano solo tra 20 e 38 mm di pioggia e chi ci vive si sveglia praticamente con 300 giorni di sole l’anno. Denver è circondata da scenografiche montagne, da spazi outdoor invidiabili, e dal record di oltre 1.618 ettari di parchi e giardini tradizionali, inclusi 1.011 ettari verdi urbani ed oltre 121 ettari di parchi definiti quali percorsi e sentieri fluviali, Rivers & Trails, ed ancora 5.665 ettari di parchi montani spettacolari. Il Colorado Trail ad esempio é un percorso hiking lungo circa 800 km, che parte proprio da Denver per arrivare a Durango, ed attraversa otto vette, sette foreste nazionali, sei aree di natura selvaggia e cinque sistemi fluviali. Incredibilmente, Denver ha anche guadagnato la reputazione di BIKE City d’America per le molteplici opportunità, percorsi e svaghi che dispone per gli amanti delle due ruote “green”.

Denver è anche una serie di quartieri diversi, molti con tanta arte. A cominciare dal “LoDo”, così come lo chiamano i locali: qui – nel lower downtown – gli edifici vittoriani di fine secolo scorso e i vecchi magazzini, sono dimora di una varietà eclettica di ristoranti, gallerie d’arte, uffici, negozi. Un rapido sguardo in città per scoprire che dappertutto si trovano splendidi murales, eccentriche sculture ed altri tipi d’arte pubblica urbana. Il Public Art Program di Denver - creato nel 1998 per ordine del sindaco Federico Pena - investe l’1% di ogni capitale disponibile per progetti edili che superano 1 milione di US$, devoluto in arte e design da includere nella nuova edilizia. Negli ultimi 18 anni Denver è riuscita ad installare 150 lavori d’arte grazie a questo programma, che possono  essere ammirati passeggiando tra  Downtown ed il Golden Triangle Cultural District.

Che dire poi dell’architettura dell’Aeroporto Internazionale di Denver: la sua struttura distinta con ampi tetti in fibra di vetro, bianche vele che esteticamente ricordano la vette innevate delle Montagne Rocciose d’inverno, tese da tiranti con cavi d’acciaio – simili al design del ponte di Brooklyn. Un progetto firmato dagli architetti Fentress Bradburn di Denver: suggestivo, grazie alla mano del designer Curt Fentress. Denver International Airport è il quinto aeroporto maggiormente trafficato negli USA, e il decimo nel mondo; aperto nel 1995 serve oltre 150 città americane e 19 città internazionali, vantando i servizi di 30 linee aeree, con una media di 1.600 voli quotidiani.

Denver sorprende anche per la sua vitalità sociale e culturale: ospita la celebrazione più grande degli USA, Cinco De Mayo, ogni anno in primavera. In estate si svolgono le finali del National Gay Rodeo ed il Pride Fest. Denver é veramente il centro gay & lesbian del West, con molteplici ristoranti ed alberghi che servono la comunità GLBT. Denver PrideFest si tiene a Giugno. Da Denver poi parte il Triangolo della Birra: alla base delle Montagne Rocciose del Colorado, la zona tra Denver, Boulder e Fort Collins spesso è chiamata la "Napa Valley of Beer." In questa zona sul percorso della Coors Brewery, si trovano birre artigianali, ale (birre ad alta fermentazione), birre scure e birre chiare meno intense, così come almeno una sessantina di pub e microbrewery premiate. Non è casuale il Beer Fest: un’iniziativa di Visit Denver poiché la città crea così tanta birra, più che qualsiasi altra città statunitense ed è la sede della più grande fabbrica di birra al mondo: la Coors Brewery. Inoltre ogni anno il Great American Beer Festival (GABF) che si svolge a Settembre quasi in concomitanza con Denver Beer Fest, è stato dichiarato dal Guinness World Records il più grande evento di degustazione di birra esistente sul pianeta. Oltre 2.200 diversi tipi di birra sono disponibili all’assaggio.

MINNEAPOLIS-ST.PAUL-BLOOMINGTON, Minnesota
Tre città unite dall’acqua per formare un unicum urbano nel verde.

"Best Place to Live in a Big City Designed for Getting Outside": Minneapolis ha una qualità di vita molto alta, un basso tasso di criminalità e di povertà. Aria ed acqua pulita, energia rinnovabile, ottimo sistema di trasporti pubblici, estensive piste ciclabili tanto da essere definita la America’s best bike city ed un considerevole numero di parchi ed aree verdi, in aumento, oltre ai farmer’s market. E’ la città dei laghi e del verde!  Residenti e visitatori hanno anche la possibilità d’accedere ad Internet gratuitamente da 117 "Wireless Minneapolis" location in tutta la città, per un’ora. Collegarsi é facile seguendo i cartelli: "Free Wireless Minneapolis Hotspot Courtesy: City of Minneapolis USI Wireless."

Con la vicina capitale dello stato Saint Paul, forma la cosiddetta area metropolitana delle Twin Cities (città gemelle) con circa 3 milioni e mezzo d’abitanti. La città giace sulle sponde orientali del Mississippi nella zona di confluenza con il Minnesota River. Saint Paul é il luogo di nascita del cartoonist Charles M.Schultz dei Peanuts, che ha vissuto a Merriam Parl dall’infanzia fino al 1960. Snoopy ha ispirato non a caso le sculture gigantesche intorno alla città.

Bloomington giace a soli 16 km. da Minneapolis e sorge sul fiume Minnesota. Offre l’unicità del The Minnesota Valley National Wildlife Refuge, riserva naturale con una varietà di habitat, laghi, marcite, foreste di querce e pianure alluvionali; ricca d’attività ricreative tutto l’anno, nonché destinazione per birdwatching con 200 specie d’avifauna e nidi d’aquila calva.

Musei di classe internazionale, architetture mozzafiato: la natura incontra i grattacieli, miscelandoli per creare un’unica attrattiva. Più posti a teatro per capita di qualsivoglia altra città statunitense, oltre New York. Minneapolis é diventata una destinazione importante per gli amanti dell’arte: uno dei musei d’arte contemporanea di maggior rilievo al mondo nonché parco di sculture all’aperto è il Walker Art Center. Il The Fringe Festival é un festival annuale ad Agosto, di 11 giorni con spettacoli teatrali, performance art, marionette, danza e visual art. La Minnesota Opera da spettacolo da Settembre ad Aprile all’ Ordway Center for the Performing Arts a St. Paul.  Quattro le squadre sportiva professioniste e per I golfisti ben quattro i campi da golf 18 buche. Il Mississippi River offre crociere e gite a bordo del Queen Authentic Paddlewheeler, oltre ad escursioni pubbliche e private su altre imbarcazioni.

La comunità GLBT celebra la Twin Cities Pride Celebration con un festival ed una parata lungo la  Hennepin Avenue, una crociera, un picnic ed una festa con oltre 400.000 partecipanti. Shopping ? Il The Mall of America é la più grande risposta ad ogni necessità di acquisti, divertimenti ed intrattenimenti, a Bloomington: é il più grande complesso statunitense, con oltre 520 negozi, 50 ristoranti ed il più grande parco d’intrattenimenti indoor in America – il Nickelodeon Universe® . E’ tanto grande da ospitare ben 32 boeing 747!

Minneapolis ospita anche la più grande popolazione somala degli USA, la più grande popolazione Hmong fuori dal Laos, nonché la seconda più grande comunità Vietnamita ed Etiope degli USA. La comunità Ispano-Latina è in forte crescita. La città sa quindi proporre quartieri distinti ed offre  una gastronomia diversificata con un pletora di cucine etniche, nonché shopping ed intrattenimenti. Nel 2011 quattro chef locali sono stati nominati per il James Beard Award – l’Oscar dell’atre culinaria, tra i quali Tim McKee di La Belle Vie e Solera, ed Alex Roberts del Restaurant Alma e Brasa Rotisserie.

Infine: l’Aeroporto internazionale Minneapolis – Saint. Paul (MSP) è considerato il miglior  Aeroporto Americano per facilità nel check-in, sicurezza, numerosi opportunità di shopping e ristoranti, professionalità  degli operatori e cortesia dei cittadini. Definito  “un’oasi del midwest americano” , quindi anche il più ospitale ed accogliente di tutti gli Stati Uniti. L’aeroporto è si trova 10 km a sud del centro di Minneapolis ed è uno dei maggiori hub per i voli provenienti da tutto il mondo, si stimano circa 1000 arrivi giornalieri. Ultima novità sono i MSP TOURS dedicati a tutti i viaggiatori che sono in attesa di una coincidenza per le Montagne Rocciose al Minneapolis-St Paul International Airport. Per ingannare il tempo e sfruttare così le ore di attesa i viaggiatori possono prendere parte a uno dei tour audio  guidati alla scoperta di Minneapolis/St.Paul/Bloomington. I tour partono ogni 10 minuti sfruttando le facilità del trasporto cittadino e rientrando in aeroporto in tempo per il volo. Tour della durata più lunga sono previsti per coloro che hanno una coincidenza più lunga e trascorrono una notte in città.

Rocky Mountain International - Italy
Thema Nuovi Mondi
Via Carlo Pisacane, 26
20129 Milano, Italy
Tel. +39 02333105841
www.realamerica.it